//20 luglio 2018: Ansa batte la notizia sull’uscita del nuovo libro di P. Becchi e G. Palma, con Prefazione di Matteo Salvini

20 luglio 2018: Ansa batte la notizia sull’uscita del nuovo libro di P. Becchi e G. Palma, con Prefazione di Matteo Salvini

ANSA) – ROMA, 20 LUG – PAOLO BECCHI E GIUSEPPE PALMA, ‘DALLA SECONDA ALLA TERZA REPUBBLICA. COME NASCE IL GOVERNO LEGA-M5S’ (Paesi Edizioni, pp. 288 – 12,00 euro)

“Per la prima volta abbiamo un governo costituito da forze politiche che non fanno parte dell’establishment. Il problema, semmai, è se continuerà a funzionare”. Ne è convinto Paolo Becchi (editorialista, per alcuni l’ideologo del M5S, che però ha lasciato nel 2015, e colui che ha introdotto nel dibattito politico la categoria del ‘sovranismo’). Insieme all’avvocato Giuseppe Palma (nel think tank di Scenarieconomici.it), firma ‘Dalla Seconda alla Terza Repubblica. Come nasce il governo Lega-M5S’, primo saggio sul tema in uscita il 25 luglio per Paesi Edizioni, con prefazione del vicepresidente del Consiglio e ministro dell’Interno Matteo Salvini (pp. 288 – 12,00 euro).

Quasi un instant book, il volume ripercorre gli ultimi 8 mesi della politica italiana, raccogliendo gli articoli più significativi che gli autori hanno scritto in larga parte (ma non solo) sul quotidiano Libero, tra ottobre 2017 e luglio 2018.

Ovvero dalla discussione sulla legge elettorale all’analisi dei programmi dei diversi partiti e lo ‘tsunami’ del 4 marzo che dopo oltre due decenni di alternanza centrosinistra-centrodestra “ha cambiato, forse per sempre, la politica italiana”. E soprattutto quegli 89 giorni che hanno portato al governo Lega-M5S. “Mostriamo quello che sembrava impossibile accadesse”, racconta Becchi all’ANSA. Uno scenario che la vignetta in copertina di Alfio Krancic riassume con Di Maio e Salvini lanciati a bordo di un aereo giallo-verde e in strada Berlusconi e Renzi che arrancano a bordo di un tandem. Ma davvero è l’inizio della Terza Repubblica? Gli autori, scrive Salvini nella prefazione, si basano “su un dato che non può essere contestato” ovvero “l’incapacità delle forze cosiddette progressiste di fare gli interessi della maggioranza degli italiani”. L’opposizione tra destra e sinistra? “Superata da quella che vede contrapposti popoli ed elites”. Insomma, anche per Becchi, “Pd e Forza Italia hanno ormai esaurito la loro funzione”. Con l’alleanza Lega-M5S, invece, “nasce il primo governo sovranista” e si “mette fine al colpo di Stato permanente avviato con la caduta illegittima di Berlusconi nel 2011”.

I macro temi sul tavolo, “politica migratoria ed economia. I primi interventi hanno avuto effetto, con meno sbarchi e una ridistribuzione degli immigrati arrivati – dice l’autore – Ora Salvini deve stare attento a controllare che il fenomeno non gli sfugga di mano, a guidare il popolo, non seguirlo. O il rischio è che si ritrovi accusato di razzismo. Potrà tranquillamente superare l’ostacolo dimostrando che non si tratta di un atteggiamento discriminatorio, ma che controllare il processo migratorio aiuta anche queste persone ad avere un trattamento dignitoso che oggi non ricevono. Sulla politica economica – aggiunge – siamo solo agli inizi, ma questo governo che io ho definito sovranista, nel senso identitario e sociale, e che ha tutte le grandi lobby contro, potrebbe essere il futuro dell’Europa. Il complotto contro il decreto dignità? Io mi chiederei, piuttosto, questi 8 mila posti di cui si parla, che lavori erano? Dignitosi? Ora – rilancia – si potrebbe mettere al centro al Costituzione e dare un segno forte togliendo il pareggio di bilancio”, in modo da recuperare risorse e investire “in innovazione, tecnologia, digitale”. Ma il matrimonio Lega- M5S funzionerà? “L’appuntamento importante sono le elezioni europee del prossimo anno – risponde – Lì si vedrà se davvero la rivoluzione sovranista partita dall’Italia, uno dei sei paesi fondatori dell’Unione, ha inciso.

Secondo me, poi, l’Italia può anche giocare un ruolo fondamentale nello scacchiere internazionale, diventando un punto di equilibrio tra Trump e l’Europa, a partire dalle sanzioni alla Russia”. (ANSA).

Fontehttp://www.ansa.it/sito/notizie/cultura/unlibroalgiorno/2018/07/20/lega-m5s-e-nacque-terza-repubblica_7884836d-3fcb-475d-9124-0c7498ba13e5.html