//Clamoroso! Ecco la prova: già nel 1978 sapevano tutto sull’euro (di Giuseppe PALMA)

Clamoroso! Ecco la prova: già nel 1978 sapevano tutto sull’euro (di Giuseppe PALMA)

Ecco un articolo apparso nel 1978 su L’Unità, il giornale del Partito Comunista Italiano, nel quale viene riportata un’intervista all’economista Domenico Mario Nuti, professore emerito di Sistemi Economici Comparati all’Università la Sapienza di Roma, già consigliere economico alla Commissione Europea e Consulente per la Banca Mondiale.

Da rabbrividire. Quando Romano Prodi dice che l’Europa e l’euro che avevano in mente erano diversi da quelli di oggi, dice il falso.

Leggete attentamente l’intervista a Nuti:

Infine – e questo è forse il motivo più importante – la legittimazione, in nome di impegni europei, di politiche nazionali di stabilizzazione il cui costo sociale non sarebbe facilmente accettabile“.

E ancora:

La partecipazione ad una unione monetaria riduce gli strumenti di politica economica che un singolo Stato può di fatto usare: i vincoli sul cambio costringono i più deboli a ricorrere o alla deflazione o al controllo dei salari

E per finire:

I tedeschi chiaramente non hanno che da guadagnare […] da una rigidità che li protegga dalla concorrenzialita’ che altri Paesi europei altrimenti potrebbero ottenere mediante svalutazione“.

Ogni commento mi sembra superfluo.

Giuseppe PALMA