//Mario Monti ammette sul Corriere: è Mario Draghi il padre del Fiscal Compact (di Giuseppe PALMA)

Mario Monti ammette sul Corriere: è Mario Draghi il padre del Fiscal Compact (di Giuseppe PALMA)

Ecco uno stralcio dell’intervista che Mario Monti ha rilasciato a Federico Fubini del Corriere della Sera il 14 luglio.

In pratica Mario Monti afferma espressamente che il Fiscal Compact nasce da un’idea di Mario Draghi a fine 2011, e ciò anche per accreditarsi nei confronti di Angela Merkel

Leggete. E capirete come Mario Draghi ha tradito il Paese!

Fubini: Però Renzi la accusa di aver approvato il Fiscal Compact, lasciando ai governi successivi l’onere di applicarlo. Vorrà pur rispondergli.
Monti: «Il Fiscal Compact ha un padre, Mario Draghi, che lanciò l’idea nel dicembre 2011 appena diventato presidente della Bce, e una madre, Angela Merkel, che la spinse politicamente. Draghi doveva accreditarsi presso quel mondo tedesco che era preoccupato per l’arrivo al vertice della BCE di un italiano, sia pure con ottima reputazione. Draghi decise anche di cessare gli acquisti di titoli di Stato italiani da parte della Bce, che avevano dato ossigeno al governo Berlusconi nell’estate e autunno 2011, senza peraltro riuscire a frenare l’impennata dello spread a causa della sfiducia dei mercati verso un governo che non era in grado di prendere i provvedimenti necessari».

Capito chi ha voluto e ideato il Fiscal Compact? Ecco mostrato l’intreccio per cui PD-PDL-UDC decisero nel 2012 di votare in favore della ratifica di quel Trattato-crimine! Su spinta di Mario Draghi, gli esecutori Bersani, Berlusconi e Casini tradirono il Paese! Il tutto per compiacere i mercati (dai quali siamo costretti ad andare a prendere la moneta in prestito avendo perso sovranità monetaria) e Angela Merkel.

Del resto, il ministro della giustizia Andrea Orlando lo ammise espressamente a La Versiliana a settembre 2016, quando disse che se il Parlamento italiano non avesse inserito in Costituzione il vincolo del pareggio di bilancio previsto dal Fiscal Compact, la BCE avrebbe “chiuso i rubinetti”. E chi era il presidente della BCE nella primavera-estate del 2012? Proprio Mario Draghi, cioè il padre del fiscal compact!

Tutto torna. Siamo stati traditi da una classe politica che andrebbe processata per Alto Tradimento!

Giuseppe PALMA