“che ci fanno qui tante spade straniere?” (Petrarca)… Versi che sembrano scritti oggi…

Rileggendo parte del “Canzoniere” di Francesco PETRARCA, ho trovato questa canzone politica di endecasillabi e settenari “Italia mia, benché ‘l mio parlar sia indarno“, nella quale ho scorto questi versi che sembrano stati scritti oggi:

Voi ai quali la sorte ha posto nelle mani il governo

delle belle regioni,

nei confronti delle quali pare non abbiate pietà

alcuna, che ci fanno qui tante spade straniere?

§§§

Eh già… voi che avete le sorti del governo, che ci fanno qui le spade straniere dell’euro e dell’Unione Europea?

Giuseppe PALMA

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *