“Lei è un corpo estraneo alla democrazia”: lettera aperta a Laura Boldrini da parte del prof. Augusto Sinagra

LETTERA APERTA ALLA SIGNORA LAURA BOLDRINI da parte del Prof. Augusto Sinagra, docente ordinario di diritto delle comunità europeee alla Sapienza di Roma.

***

Gentile Signora, in occasione delle  onoranze ai Caduti della RSI al Campo X del Cimitero Monumentale Musocco di Milano il suo antifascismo ha palesato una delle sue punte più acute. Le racconto una cosa: quando nel 1925 a seguito della morte di Giacomo Matteotti il non ancora “Regime” traballò, si racconta che Benito Mussolini chiese a Vittorio Emanuele Orlando di assumere la presidenza del Regio Senato. Questi rifiutò osservando che mai avrebbe assunto la presidenza del Senato se non vi era libertà per i cittadini di associarsi in qualsivoglia Partito politico. Mussolini replicò che se avesse assunto la presidenza del Senato egli avrebbe disciolto il PNF. Ma Orlando replicò che ancor meno avrebbe assunto la presidenza del Senato se fosse stato precluso a qualsivoglia cittadino di costituire ed associarsi anche nel Partito Nazionale Fascista. Non so se lei ha capito cosa vuol dire questa narrazione. Penso che lei farà finta di non capire perché lei è un corpo estraneo alla democrazia; lei è espressione di un partito politico minimale non solo sul piano numerico ma soprattutto sul piano propositivo. Lei è stata eletta Presidente della Camera (dico “Presidente” e non “Presidenta” per non storpiare la lingua italiana) all’esito di intese partitiche alle quali i cittadini e la democrazia sono rimasti estranei. Lei non sa nulla di fascismo e il suo antifascismo è solo strumentale alla pur comprensibile sua esigenza di dare una giustificazione alla sua stessa esistenza. Se poi il fascismo viene dogmaticamente assunto come “violenza”, la invito a riflettere sul fatto che vi sono due tipi di violenza: quella fisica e quella morale. Alla prima si può resistere, alla seconda non si può e lei non si rende conto di esercitare una continua violenza morale. Non ne perde l’occasione anche quando, tra le altre cose, pretende di imporre il suo punto di vista a proposito delle invasioni migratorie che subisce il nostro Paese. Perché lei lo faccia, francamente non mi interessa. Evidentemente è uno dei suoi problemi, come quello della rimozione dell’Obelisco Mussolini al Foro Italico di Roma. La storia non si cancella, egregia Signora, e al fondo vedo un’attitudine palesemente rivolta alla paura quando lei sollecita imperiosamente iniziative censorie di immagini ed opinioni su facebook rievocative del fascismo. Mi fermo qui, egregia Signora. Discutere con lei non ha rilievo culturale. Voglio tuttavia colmare una delle sue molte lacune storiche: i responsabili del sequestro dell’On. Giacomo Matteotti furono condannati a 16 anni di reclusione dalla Corte di Assise di Chieti per omicidio preterintenzionale. Ma si sa, la Corte di Assise di Chieti era condizionata dal Regime. Pensi che i tre erano difesi dall’On. Roberto Farinacci!!! Dunque, il processo fu ricelebrato a Roma dinanzi alla Corte di Assise speciale nel 1948 e i tre, difesi dall’antifascista Vittori Ambrosini, ebbero la pena ridotta a 14 anni! Sempre per omicidio preterintenzionale. Si faccia spiegare dai suoi collaboratori alla Camera dei Deputati cosa significa omicidio preterintenzionale. Le auguro le migliori cose per questo scorcio di legislatura perché lei non sarà più rieletta Presidente della Camera.

prof. Augusto Sinagra, professore ordinario di diritto delle comunità europee presso La Sapienza a Roma. 

 

 

21 pensieri su ““Lei è un corpo estraneo alla democrazia”: lettera aperta a Laura Boldrini da parte del prof. Augusto Sinagra

  1. È giusto si doveva dare una lezione a questa sapientona che è contro il fascismo, e contro gli Italiani.

  2. Pingback: “Lei è un corpo estraneo alla democrazia”: lettera aperta a Laura Boldrini da parte del prof. Augusto Sinagra | StopEuro.org

  3. Il prof. Sinagra è stato fin troppo clemente per aver riconosciuto alla signora Boldrini qualsivoglia rilievo per i suoi cosiddetti giudizi “politici”. Avrebbe dovuto limitarsi a dire che la miracolata presidente della Camera è solo una petulante ed irrilevante bolla di sapone, fatta di vuota supponenza e di grossolana insipienza.

  4. sONO PERFETTAMENTE D’ACCORDO cOL professore E ANZI AVREI AGGIUNTO FRASI Più PESANTI. MI LIMITOSOLO A FARLE LEGGEREQUANTO DA ME SCRITTO SU FACEBOOK;25 APRILE 2017.
    sono trascorsi 70 anni e quando si
    pensava che fosse giuntoil giorno
    per celebrare una avvenuta amicizia
    ed il ritorno ad una fraternità
    senza più divisioni e lotte,notiamo
    che dopo tanto tempo sono rimasti
    gli odi ed i vecchi rancori-dobbiamo
    veramente vergognarci tutti .lEI IN PARTICOLARE Pierluigi cOSTA

  5. semplicemente Grazie professore, tutto ciò che avrei voluto dire io, con meno tatto però

  6. Signorilità e garbo che contraddistingue il Prof. Augusto Sinagra che ha dato una grande lezione di storia e legge insieme a questa donna cui non riesco a trovare aggettivi adeguati al suo stato psicofisico x cui non vorrei offendere chi ha disabilità mentali e instabilità psichiche, d’altronde e tra il mandato d’arresto e il ricovero forzato in qualche centro d’igiene mentale e tra le sue tanti eclatanti dichiarazioni e clamorose affermazioni al limite del sopportabile e comprensione umana e tra i tanti illeciti in cui lei e il suo governo non eletto si sospetta essere coinvolta quella che fa capire veramente lo stato psichofisico di cui e dotata questa chiamiamola donna, e quando si mette la spilla sulla giacca del suo tailleur che sicuramente si e fatta personalizzare con una fantomatica bandiera con su scritto “STATI UNITI D’EUROPA”! CE L’AGRAVANTE DI PROPAGANDARE UNO STATO INVENTATO CHE ESISTE SOLO NELLA SUA PERFIDA E MALATA MENTE DI UNA FOLLE CHE SI CREDE NON SO CHI! E DA INTERNARLA UNA COSÌ, PERICOLOSA PER IL COLLETTIVO E UNA SOCIETA` SANA, E PERICOLOSA PER LA NOSTRA DEMOCRAZIA E SOVRANITA`!

  7. …scrivere (in buon italiano) alla boldrinA sperando capisca…è un po’ come scrivere a Babbo Natale sperando che legga. Ovvero…come parlare in turco…ad un giapponese sordo…morto sei anni prima…

  8. Troppo buono, prof. Sinagra, i colleghi della Camera, seppure interpellati dalla signora Boldrini, non penso che le darebbero risposta veritiera, perché molti di loro, non sanno veramente cos’è l’omicidio preterintenzionale, le lauree che hanno le usano soltanto per metterle a difesa dei loro diritti personali, vedi il diniego assoluto per la decurtazione delle pensioni d’oro personali, dicono che è un diritto acquisito. Bene è il diritto degli altri, come loro, italiani, non sono stati lesi? Vedi caso, proprio dalle loro leggi balorde. Quindi l’ignoranza è latente, non saprebbero rispondere. Farebbero bene a rimetterle quelle lauree o chiedere la sostituzione in “laurea per fatti miei”.

  9. Bene, ” presisidenta” Boldrini ! Cancelliamo il Fascismo: abbattiamo obelischi, case popolari che oggi, restaurate, fanno bella mostra nei quartieri più antichi di Roma- Allaghiamo di nuovo le pianure pontine e rispediamo i veneti alle loro terre di origine e cancelliamo dalle anagrafi, 20 anni ad ogni cittadino nato prima del 1930.- Solo così darà un valido contributo per passare alla storia finché qualcuno, suo emulo, non vorrà cancellarla.-

  10. Ho sempre sostenuto che il presidente della camera e una persona messa li solo xche il ex presidente della repubblica voleva tutte le alte cariche fossero di sinista ma la peggione figura che potesse mettere e questa l. Non so cosa avrebbe fatto un posto di lavoro in una azienda privata

  11. Non l’ho mai sopportata nella sua alterigia. Il culmine della sua disonestà intellettuale è stata in occasione della sua dichiarazione “Io sono una che viene dal popolo !”….mi chiedo quale popolo possa prendersi la responsabilità di aver generato un tale coacervo di ideologiche banalità.

  12. La presidenta della Camera ha protestato per gli infiniti insulti che gl’italiani le rivolgono ogni dì, ma non si è mai chiesta perché nessun altro predecessore ne abbia ricevute tante, salvo il povero Fini, ma in questo caso non per le cose che ha detto ma per quelle che ci ha (maldestramente) nascoste!

  13. Il dissenso o la critica non sono accetti……..come megli o dimostrare il proprio spirito democratico?

  14. Grazie, Professore per aver espresso il parere di molti italiani.Garbo e intelletto hanno dimostrato la parte sana delll’Italia

  15. Grande Prof.Sinagra Lei mi ha fatto emozionare suscitando in me un singulto di amor di Patria e di persone come Lei che arricchiscono, con dotte precisazioni, l’anima e mettono in giusta luce la pochezza di questi tristi ed oscuri personaggi. Grazie

  16. complimenti Prof. Sinatra, con signorilità ed educazione ha dato una lezione ad una presuntuosa ed arrogante Signora la quale si dichiara democratica ma di democratico non ha niente. COMPLIMENTI

  17. Sono stupito dalla pochezza dell’argomentare e dalla deliberata pretestuosita’ usati dal Sinagra (non “Sinatra”!!). Non so se lei ha capito cosa vuol dire la narrazione – un po’ sgangherata – che lei fa riguardo a Orlando e Mussolini, così come pure riguardo al processo Matteotti. In un caso – Orlando – si ebbe la risposta da statista, VEO, appunto, a un incipiente dittatorello, che voleva unicamente metterlo come foglia di fico alla presidenza di un ramo del parlamento. Nel caso Matteotti, sinagra tralascia di centrare l’attenzione sul fatto che comunque il processo fini’ sempre con una condanna, primo, e che qualcuno disse di assumersi e anzi rivendicare pienamente la responsabilità non solo politica… È vero invece che il Pnf fu un corpo estraneo alla democrazia. La storia non si cancella, sostiene Sinagra: va però studiata, raccontata con onestà intellettuale e ricordata con equidistanza e senza revisionismo negazionista e buonista (citare i buoni propositi del fascismo e gli atti di buon governo non può assolvere dalle immani proporzioni delle tragedie che il fascismo ha partorito, leggi razziali e violenze, in primis). Mi viene da domandarmi quale rilievo culturale e didattico possa invece avere Sinagra, perdippiu’ docente, nell’espungere dal suo argomentare l’unico fattore chiaramente e oggettivamente rilevante: la legge vigente impone di prevenire, eradicare e condannare ogni forma di apologia del fascismo. Sa Sinagra che cosa vuol dire? O si intende solo di “preterintenzionalità”?

  18. Un grazie di cuore al Prof. Sinagra, per la sua esplicita coerenza nel dire alla Sign.ra Boldrini…….. quello che merita. E’ veramente scandaloso ogni qualvolta apre bocca e esterna anatemi, a dir poco diabolici, verso tutta la popolazione Italiana, blatera di integrazione al contrario e tante altre bestialità’. Domanda molto semplice: e’ mai possibile che non ci sia nessuno in parlamento al di sopra di questa famigerata figura che possa metterla a tacere una volta per tutte? Prof, Sinagra, il problema di questo paese, secondo me, e’ che la gente, tutta, sta troppo bene per cercare di fare qualcosa e poter fa si’ che cambi radicalmente questo sistema politico clientelare che vige ormai da troppi anni. Il mio appoggio morale x la missiva alla Boldrini e’ al 100%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *